Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sezioni
Home Qualità Documenti e azioni Ricerca Dipartimentale

Ricerca Dipartimentale

 

Comitato per la Ricerca Dipartimentale

Il Comitato per la ricerca dipartimentale ha il compito di coadiuvare il Direttore nella programmazione e nel coordinamento della ricerca scientifica dipartimentale, di formulare proposte al Consiglio in merito ai criteri per la distribuzione delle risorse dipartimentali per la ricerca, di svolgere attività di monitoraggio e di autovalutazione delle azioni previste per il raggiungimento degli obiettivi della ricerca e della terza missione.

Dalla data della sua istituzione è pertanto subentrato al Consiglio di direzione in ordine alle seguenti funzioni:

  1. Programmazione e promozione delle azioni finalizzate allo sviluppo della ricerca scientifica (a tale riguardo, formula proposte al Consiglio di Dipartimento), elaborazione della programmazione annuale e pluriennale della ricerca, in correlazione agli obiettivi prefissati e agli indicatori definiti dall'Ateneo e dagli organismi esterni preposti alla valutazione, in conformità alle disposizioni vigenti. La programmazione annuale e pluriennale è approvata dal Consiglio del Dipartimento (art. 30, comma 1, lettera g, dello Statuto),
  2. Elaborazione della Relazione annuale e pluriennale sulle attività di ricerca e riesame della ricerca, che è approvata dal Consiglio del Dipartimento (art. 30, comma 2, dello Statuto), entro il mese di aprile di ciascun anno;
  3. Elaborazione della proposta di assegnazione dei fondi dipartimentali per la ricerca, degli incentivi e delle premialità, sulla base dei criteri stabiliti dal Consiglio del Dipartimento, che la approva in via definitiva.

Il Comitato per la ricerca dipartimentale, nominato con D.R. n. 454 del 20/12/2019, è attualmente composto da:
- prof. Carlo Pongetti, Direttore del Dipartimento
- prof. John Francis McCourt, Delegato alla ricerca
- prof.ssa Silvana Colella, Delegata all’internazionalizzazione
- prof.ssa Silvia Fiaschi, Rappresentante Area 10
- prof.ssa Maela Carletti, Rappresentante Area 11
- dott.ssa Anna Cimarelli, Responsabile Ufficio Ricerca e Internazionalizzazione
- prof. Francesco Orilia, Responsabile AQ della ricerca dipartimentale (docente)
- dott.ssa Rita Monacelli, Responsabile AQ della ricerca dipartimentale (pta)

Riunione dell'08-06-2020 | o.d.g.:
1. Relazione Annuale della Ricerca Dipartimentale e Riesame - Anno 2020
2. Varie ed eventuali

Riunione del 13-05-2020 | o.d.g.:
1. Linee guida per la ripartizione dei fondi premiali per la ricerca e assegnazione dei fondi
2. Bozza di relazione annuale e riesame della ricerca 2020
3. Risultati dei monitoraggi per la qualità della ricerca 2019 e primo quadrimestre del 2020 ed eventuali azioni da intraprendere
4. Varie ed eventuali

Riunione del 22-01-2020 | o.d.g.:
1. Programmazione della ricerca 2020

Verbali 2020 (accesso riservato)


Riunione del 27-11-2019 | o.d.g.:
1. Simulazione VQR - Elaborazione del documento conclusivo della procedura

Riunione del 02-07-2019 | o.d.g.:
1. Assegnazione dei fondi premiali per la ricerca

Riunione del 29-05-2019 | o.d.g.:
1. Linee guida per la ripartizione dei fondi premiali per la ricerca
2. Iniziative di Public Engagement 2019
3. Risultati dei monitoraggi per la qualità della ricerca 2018 e primo quadrimestre del 2019 ed eventuali azioni da intraprendere
4. Varie ed eventuali

Verbali 2019 (accesso riservato)

 

Relazioni annuali e pluriennali della ricerca | Rapporti annuali e ciclici del Riesame sulla ricerca

Relazione 2020
Relazione 2019
Relazione 2018

 

Criteri di assegnazione dei fondi dipartimentali per la ricerca

.
2020 - Distribuzione dei fondi per la ricerca dipartimentale (da QV2/VTR 2016-2018)

I fondi della ricerca Dipartimentali relativi alla quota QV2 sono distribuiti sulla base dei criteri stabiliti dalla Politica della qualità della ricerca dipartimentale come integrati dalle azioni di miglioramento messe in campo nell’ambito del riesame per la ricerca del 2019. Interventi prioritari degli stanziamenti restano il finanziamento degli acquisti librari e il rinnovo di abbonamenti di riviste scientifiche e di risorse on line.

Nella programmazione finanziaria 2020 si è instaurata una diretta correlazione dei criteri per l’assegnazione dei fondi QV2 con gli obiettivi della ricerca dipartimentale stabiliti in sede di programmazione. Sono stati inoltre stabiliti incentivi, che andranno a incrementare i fondi personali di ricerca dei singoli docenti, volti al conseguimento degli obiettivi e direttamente riconducibili al miglioramento della qualità della ricerca. Le azioni riguardano i seguenti settori:

•    Internazionalizzazione. Si è stabilita una quota di cofinanziamento per mobilità di studiosi in entrata nell’ambito di reti, accordi e progetti internazionali di ricerca. Il minore trasferimento dall’Ateneo ha determinato una riduzione della spesa per l’acquisto di materiale librario, riviste e risorse elettroniche, pur confermando il focus della spesa sul settore al fine di incrementare le collezioni librarie dipartimentali quale fattore di attrazione per studiosi stranieri.

•    Pubblicazioni. Sono stati stabiliti incentivi per pubblicazioni in riviste Web of Science, Scopus, Classe A, monografie, edizione critiche di testi/edizioni critiche di scavo.

•    Terza missione – Ricerca applicata. È stato stanziato la realizzazione di una iniziativa dipartimentale di attività di Public Engagement, con monitoraggio e valutazione di impatto, secondo i criteri stabiliti dalle Linee guida per la compilazione della Scheda Unica Annuale Terza Missione e Impatto Sociale SUA-TM/IS del 7.11.2018 e tenendo conto delle indicazioni del Decreto Ministeriale n. 1110 del 29/11/2019 contenente le Linee guida per la valutazione periodica della qualità della ricerca (VQR) relativa al periodo 2015-2019 e del relativo Bando pubblicato il 3 gennaio 2020;Si è inoltre previsto uno stanziamento per il cofinanziamento di assegni di ricerca che abbiano come altri cofinanziatori enti e/o imprese.

Le quote trasferite dall’Ateneo in base all’indice QV2 ammontano a € 42.377,55, a fronte di € 89.145,36 assegnati nell’annualità precedente, con una contrazione di oltre il 52%, e nonostante i punteggi complessivi attribuiti sull’indice QV1 (base di calcolo per il 70% dei fondi QV2) siano superiori a quelli del 2019 (20.388,15 nel 2020 contro 18.244,11 del 2019). Al trasferimento di competenza si aggiunge un residuo di € 10.450. La distribuzione ha inteso salvaguardare l’articolazione della spesa tenendo conto della realizzazione degli obiettivi dipartimentali.

Tabella riassuntiva degli stanziamenti 2020 (*)

Voci

Assegnazioni 2020

Acquisto materiale librario

12.377

Rinnovo abbonamenti periodici

30.450

Mobilità docenti in entrata nell’ambito di reti, accordi e progetti internazionali

1.500

Quota premiale per pubblicazioni in riviste censite WoS, Scopus. Fascia A, monografie, edizioni critiche di testi/edizioni critiche di scavo

3.500

Attività di public engagement – iniziativa dipartimentale

1.000

Assegni di ricerca che abbiano come altri cofinanziatori enti e/o imprese

5.000

TOTALE

53.827

*Nella programmazione sono confluiti residui per € 11.450 dalle iniziative di P.E. previste per il 2019 che non sono state svolte e che sono state spostate al 2020.

 

2019 - Distribuzione dei fondi per la ricerca dipartimentale (da QV2/VTR 2016-2018)

I fondi della ricerca Dipartimentali relativi alla quota QV2 sono distribuiti sulla base dei criteri stabiliti dalla Politica della qualità della ricerca dipartimentale (cfr. delibera del Consiglio del Dipartimento del 21.01.2015), come integrati dalle azioni di miglioramento messe in campo nell’ambito dei riesami per la ricerca 2017 e 2018. Interventi prioritari degli stanziamenti restano il finanziamento degli acquisti librari e il rinnovo di abbonamenti di riviste scientifiche e di risorse on line.

Nella programmazione finanziaria 2019 si è instaurata una diretta correlazione dei criteri per l’assegnazione dei fondi QV2 con gli obiettivi della ricerca dipartimentale stabiliti in sede di programmazione. Sono stati inoltre stabiliti incentivi, che andranno a incrementare i fondi personali di ricerca dei singoli docenti, volti al conseguimento degli obiettivi e direttamente riconducibili al miglioramento della qualità della ricerca. Le azioni hanno riguardato i seguenti settori:

•    Internazionalizzazione. Si è stabilita una quota di cofinanziamento per mobilità di studiosi in entrata nell’ambito di reti, accordi e progetti internazionali di ricerca. Sono stati confermati nella misura delle annualità precedenti gli stanziamenti da destinare all’acquisto di materiale librario, riviste, risorse elettroniche, al fine di incrementare le collezioni librarie dipartimentali quale fattore di attrazione per studiosi stranieri.

•    Pubblicazioni. Sono stati stabiliti incentivi per pubblicazioni in riviste Web of Science, Scopus, Classe A, monografie, edizione critiche di testi/edizioni critiche di scavo e per direzione di riviste di Classe A.

•    Terza missione – Ricerca applicata. Si è previsto uno stanziamento per la realizzazione di una iniziativa per Sezione di attività di public engagement, con monitoraggio e valutazione di impatto secondo i criteri stabiliti dalle Linee guida per la compilazione della Scheda Unica Annuale Terza Missione e Impatto Sociale SUA-TM/IS del 7.11.2018.

Ciascuna Sezione ha elaborato una programmazione indicando gli obiettivi dell’attività, il budget complessivo utilizzato, comprensivo degli eventuali co-finanziamenti esterni, e l'impatto stimato (ad es. numero di partecipanti effettivi per eventi; numero documentato di accessi a risorse web; numero copie per pubblicazioni; audience stimata per eventi radio/TV, etc.).

Si è inoltre previsto uno stanziamento per il cofinanziamento di assegni di ricerca che abbiano come altri cofinanziatori enti e/o imprese.

Tabella riassuntiva degli stanziamenti 2019 (*)

Voci

Assegnazioni 2019

Acquisto materiale librario

20.000

Rinnovo abbonamenti periodici

45.000

Mobilità docenti in entrata nell’ambito di reti, accordi e progetti internazionali

1.500

Quota premiale per pubblicazioni in riviste censite WoS, Scopus. Fascia A, monografie, edizioni critiche di testi/edizioni critiche di scavo e per la direzione di riviste di fascia A

3.500

Attività di public engagement – due iniziative per Sezione

14.000

Assegni di ricerca che abbiano come altri cofinanziatori enti e/o imprese

5.000

Iniziativa dipartimentale (Non essendo stata organizzata un’iniziativa dipartimentale, i fondi sono stati suddivisi tra le quattro Sezioni)

5.000

TOTALE

94.000

*Nella programmazione sono confluiti residui per € 10.000 dalle iniziative di P.E. previste per il 2018 che non sono state svolte e che sono state spostate al 2019.

2018 - Distribuzione dei fondi per la ricerca dipartimentale (da QV2/VTR 2015-2017, da residui delle entrate da TFA, da residui 2017 di fondi destinati alla ricerca)

I fondi sono stati distribuiti secondo criteri e modalità definiti dalla Politica della qualità della ricerca dipartimentale, (cfr. delibera del Consiglio del Dipartimento del 21.01.2015), con specifico riguardo alla organizzazione di iniziative di disseminazione e di divulgazione della ricerca o in collaborazione con soggetti terzi, alla mobilità dei docenti, per il finanziamento degli acquisti librari e per il rinnovo di abbonamenti di riviste scientifiche e di risorse on line.

La metodologia applicata ha inteso valorizzare il ruolo delle Sezioni quali strutture di coordinamento e di facilitazione della ricerca. La ripartizione dei fondi alle Sezioni è stata parametrata sui risultati della VTR 2013-2015, al fine di promuovere una assegnazione interna al Dipartimento in linea con i sistemi di merito definiti dagli organi di Ateneo, contestualmente definendo ulteriori criteri che le Sezioni hanno applicato. Le proposte presentate dai singoli docenti sono state valutate dal Consiglio di Sezione competente secondo un principio di proporzionalità, orientando altresì la assegnazione dei fondi all’implementazione della produzione scientifica e alla prevenzione di eventuali situazioni di inattività.

Inoltre, al fine di ottenere una programmazione delle attività di public engagement e anche al fine di attivare il monitoraggio di tali attività secondo quanto previsto dalle Linee guida della Scheda SUA Terza Missione, valorizzando altresì il ruolo di coordinamento del Dipartimento, si è stabilito un specifico stanziamento complessivo di € 10.000,00 per il finanziamento di iniziative di P.E. che tengano in considerazione i criteri di valutazione della SUA TM.

Tabella riassuntiva degli stanziamenti 2018 (*)

Voci

Assegnazioni 2018

Acquisto materiale librario - €180,00 per ogni docente

15.000

Rinnovo abbonamenti periodici

46.123

Sezioni

Filosofia e Scienze umane

12.242

SeLLF

13.080

SLAM

9.200

Storia

15.478

Assegni di ricerca o altri programmi dipartimentali da definire in corso d’anno

15.000

Attività di public engagement – una iniziativa per Sezione

10.000

TOTALE

136.123

*Nella programmazione 2018 sono confluiti € 12.000 da avanzo fondi QV2 non spesi nel 2017 e € 22.000 per abbonamenti periodici non spese dello stanziamento 2017