Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sezioni
Home Didattica Requisiti di accesso

Requisiti di accesso

CORSI DI LAUREA TRIENNALI E MAGISTRALI

 

/ FILOSOFIA

- Classe L-5 delle lauree in Filosofia – Filosofia

REQUISITI TRIENNIO

Per l'accesso al corso di laurea in Filosofia sono previsti i seguenti requisiti:

a) nel caso di un voto di maturità uguale o superiore a 70/100 e di provenienza da un percorso che prevedeva l'insegnamento curriculare della disciplina, la verifica della preparazione filosofica in accesso è data per acquisita (i requisiti vanno comunicati con autocertificazione propria al momento dell'immatricolazione);

b) nel caso di voto inferiore oppure di provenienza da un percorso di studi in cui era assente l'insegnamento della disciplina filosofica:

- gli studenti provenienti da Licei o Istituti superiori che prevedono l'insegnamento curriculare di discipline filosofiche sono tenuti a frequentare, entro il primo anno di corso, almeno il 50% delle ore di Laboratorio di Propedeutica filosofica. La frequenza sarà certificata tramite la firma dello studente su moduli predisposti all'uopo e inviati alla Segreteria studenti a cura del docente;

- gli studenti provenienti da corsi di studio che non prevedono l'insegnamento curriculare di discipline filosofiche sono tenuti a frequentare, entro il primo anno di corso, almeno il 70% delle ore di Laboratorio di Propedeutica filosofica. La frequenza sarà certificata tramite la firma dello studente su moduli predisposti all'uopo e inviati alla Segreteria studenti a cura del docente;

- fino a quando lo studente non soddisfi gli obblighi formativi assegnatigli non può sostenere esami a partire dall'a.a. successivo a quello della sua immatricolazione (dal 30 novembre). Gli eventuali esami sostenuti oltre tale termine saranno annullati d'ufficio;

- gli studenti che si trovassero nell'assoluta impossibilità di frequentare il Laboratorio di Propedeutica filosofica sono tenuti a comunicarlo al docente che assegnerà loro un'attività integrativa, che verrà poi certificata dal docente stesso;

- Per gli studenti che seguono il Corso in modalità on-line, il docente del laboratorio assegnerà loro delle consegne, che dovranno essere adempiute entro un termine temporale definito.

- Classe LM-78 delle lauree magistrali in Scienze Filosofiche – Scienze Filosofiche

REQUISITI MAGISTRALE

Per gli studenti in possesso del titolo di laurea triennale nella Classe L-5- Filosofia e Classe 29 - Filosofia, l'accesso è diretto, essendo data per acquisita la valutazione positiva del curriculum studiorum;

gli studenti in possesso di diplomi di laurea di vecchio e nuovo ordinamento non contemplati nel punto precedente, possono accedere al corso di laurea magistrale in Scienze filosofiche, se in possesso di almeno 60 cfu così ripartiti:

- 12 cfu in M-FIL/06 – Storia della filosofia;

- 12 cfu in M-FIL/01 – Filosofia teoretica;

- 12 cfu in M-FIL/03 – Filosofia morale;

- 12 cfu a scelta tra M-FIL/02 - Logica e filosofia della scienza; M-FIL/04 – Estetica; M-FIL/05 - Filosofia e teoria dei linguaggi;

- 12 cfu a scelta tra M-FIL/01 – Filosofia teoretica; M-FIL/02 - Logica e filosofia della scienza; M-FIL/03 – Filosofia morale; M-FIL/04 – Estetica; M-FIL/05 – Filosofia e teoria dei linguaggi; M-FIL/06 – Storia della filosofia; M-FIL/07 – Storia della filosofia antica; M-FIL/08 – Storia della filosofia medievale.

Il possesso dei requisiti richiesti in accesso viene verificato dal Consiglio di Classe unificata nell'ambito dell'esame delle pratiche studenti. La personale preparazione verrà verificata secondo modalità definite dal Regolamento didattico del Corso di Studio.

Come possibile sulla base del Regolamento Didattico di Ateneo (art. 6 c. 9), è altresì previsto che il Consiglio della Classe Unificata deliberi una pluralità di curricula con accesso diretto, al fine di favorire l'iscrizione di studenti in possesso di lauree differenti, anche appartenenti a classi diverse, garantendo comunque il raggiungimento degli obiettivi formativi del corso stesso.

Art. 11 Regolamento didattico del CdL in Scienze Filosofiche – Cl. LM-78

“Il possesso dei requisiti di ammissione richiesti viene verificato dalla commissione deliberante per le carriere studenti nell’ambito dell’esame delle pratiche relative. Tutti coloro che intendono iscriversi al corso di studi partecipano ad un colloquio con docenti designati dal CCU, volto a orientare lo studente e a verificarne il livello di conoscenze e capacità effettivamente raggiunto, anche circa il possesso di adeguate competenze in una lingua dell’Unione europea oltre l’italiano, con riferimento anche ai lessici disciplinari."

Per l'iscrizione ai corsi singoli (procedura, modello), visitare la sezione Iscrizione e carriera del sito di Ateneo (e/o l'Archivio guide amministrative dello studente)


 

/ LETTERE E STORIA

-  Classe L-10 delle lauree in Lettere – Lettere

REQUISITI TRIENNIO

1. Per lo studente che all'esame di maturità ha conseguito una votazione uguale o superiore ai 70/100esimi (comunicato con autocertificazione propria al momento dell'immatricolazione) la verifica della preparazione in accesso è data per acquisita.
2. gli studenti che all'esame di maturità abbiano conseguito una votazione inferiore ai 70/100esimi, se provenienti da Licei o da Istituti superiori, nei quali la lingua latina sia prevista come disciplina curriculare, sono tenuti a frequentare, entro il primo anno di corso, almeno il 75% delle ore di Esercitazioni di sintassi latina previste dall'offerta didattica. Sono altresì tenuti a frequentare almeno il 75% delle ore di Esercitazioni pratiche di Lingua italiana previste dall'offerta didattica.
3. gli studenti che all'esame di maturità abbiano conseguito una votazione inferiore ai 70/100esimi, se provenienti da Licei ed Istituti superiori diversi da quelli anzidetti sono tenuti a frequentare, entro il primo anno di corso, almeno il 75% delle ore di Esercitazioni pratiche di lingua latina per principianti previste dall'offerta didattica. Sono altresì tenuti a frequentare almeno il 75% delle ore di Esercitazioni pratiche di Lingua italiana previste dall'offerta didattica.
4. Le esercitazioni si concluderanno con una verifica del raggiungimento degli obiettivi formativi compiuta dai docenti che tengono le esercitazioni. I docenti trasmetteranno alla segreteria studenti l'elenco degli studenti ritenuti in regola con l'obbligo formativo.
5. Lo studente che non risulti in regola con gli obblighi formativi non può sostenere esami a partire dall'a.a. successivo a quello della sua immatricolazione (dal 30 novembre) fino a che non abbia soddisfatto agli obblighi assegnatigli. Gli eventuali esami sostenuti in situazione di irregolarità saranno annullati d'ufficio.
6. Tutti gli studenti che all'esame di maturità abbiano conseguito una votazione inferiore ai 70/100esimi partecipano a un colloquio con docenti designati dal Consiglio unificato, volto a orientare lo studente a partire dal livello di conoscenze e capacità effettivamente raggiunto.

-  Classe LM-14 delle lauree magistrali in Filologia moderna & Classe LM-15 delle lauree magistrali in Filologia, letterature e storia dell’antichità – Filologia, letterature e storia dell’antichità – Filologia classica e moderna

REQUISITI MAGISTRALE

Requisito fondamentale per l'ammissione al Corso di laurea magistrale interclasse Filologia classica e moderna è un vivo interesse, culturalmente motivato, per le discipline letterarie e filologiche. Per gli studenti in possesso di titolo di laurea triennale, classe L-10-Lettere; classe 5-Lettere l'accesso è diretto.
Per gli studenti in possesso di diplomi di laurea di vecchio e nuovo ordinamento, non contemplati nel punto precedente, si richiede il possesso di:

36 CFU nei raggruppamenti dei seguenti settori (purché siano rappresentati entrambi i raggruppamenti):
-primo raggruppamento: L-FIL-LET/04 LINGUA E LETTERATURA LATINA, L-FIL-LET/10 LETTERATURA ITALIANA, L-FIL-LET/12 LINGUISTICA ITALIANA;
-secondo raggruppamento: L-FIL-LET/02 LINGUA E LETTERATURA GRECA, L-FIL-LET/04 LINGUA E LETTERATURA LATINA, L-FIL-LET/10 LETTERATURA ITALIANA;

18 CFU nei raggruppamenti dei seguenti settori (purché siano rappresentati tutti i raggruppamenti):
-primo raggruppamento: M-GGR/01 GEOGRAFIA;
-secondo raggruppamento: M-STO/01 STORIA MEDIEVALE, M-STO/02 STORIA MODERNA, M-STO/04 STORIA CONTEMPORANEA;
-terzo raggruppamento; L-ANT/02 STORIA GRECA, L-ANT/03 STORIA ROMANA;

12 CFU nei raggruppamenti dei seguenti settori (purché siano rappresentati entrambi i raggruppamenti):
-primo raggruppamento: L-LIN/01 GLOTTOLOGIA E LINGUISTICA;
-secondo raggruppamento: L-LIN/04 LINGUA E TRADUDUZIONE – LINGUA FRANCESE, L-LIN/07 LINGUA E TRADUDUZIONE – LINGUA SPAGNOLA, L-LIN/12 LINGUA E TRADUDUZIONE – LINGUA INGLESE, L-LIN/14 LINGUA E TRADUDUZIONE – LINGUA TEDESCA.

Il possesso dei requisiti richiesti in accesso viene verificato dalla commissione deliberante per le carriere studenti nell'ambito dell'esame delle pratiche relative. Tutti coloro che intendono iscriversi al corso di studio partecipano ad un colloquio, o altro tipo di prova in forma scritta, con docenti designati dal CU, volto a orientare lo studente e a verificarne il livello di conoscenze e capacità effettivamente raggiunto, anche circa il possesso di adeguate competenze in una lingua dell'Unione europea oltre l'italiano, con riferimento anche ai lessici disciplinari.

-  Classe LM-84 delle lauree magistrali in Scienze storiche – Ricerca storica e risorse della memoria

REQUISITI MAGISTRALE

1) Requisiti:

A) avere conseguito la Laurea in una delle classi di Laurea ai sensi D.M. 270/04, del D.M. 509/99, della Legge 508/99 oppure possedere un titolo di laurea di ordinamenti previgenti oppure un titolo di studio equivalente anche conseguito all'estero.

B) È richiesta la conoscenza di una lingua straniera con un livello minimo equiparabile a B1.

C) gli studenti in possesso di una laurea di primo livello in cl. 38 o L-42 soddisfano i requisiti curriculari senza ulteriori verifiche.

D) gli studenti in possesso di una laurea di primo livello diversa da cl. 38 o L-42 , di una laurea quadriennale di vecchio ordinamento, di una laurea magistrale o specialistica, devono avere acquisito 30 CFU in uno o più dei seguenti settori scientifico-disciplinari:

IUS/18 – Diritto romano e diritti dell'antichità

IUS/19 – Storia del diritto medievale e moderno

L-ANT/02 - Storia greca L-ANT/03 - Storia romana

L-ANT/06 – Etruscologia e antichità italiche

L-ANT/07 – Archeologia classica

L-ART/01 – Storia dell'arte medievale,

L-ART/02- Storia dell'arte moderna,

L-ART/03 – Storia dell'arte contemporanea L-FIL-LET/10 Letteratura italiana L-LIN/04 -Lingua e traduzione- lingua francese,

L-LIN/07-Lingua e traduzione- lingua spagnola,

L-LIN/12 -Lingua e traduzione- lingua inglese,

L-LIN/14 - Lingua e traduzione- lingua tedesca

L-OR/01-Storia del vicino oriente antico L-OR/10-Storia dei paesi islamici

M-FIL/01- Filosofia teoretica

M-FIL/03 – Filosofia morale

M-FIL/06 – Storia della filosofia M-GGR/01 Geografia

M-GGR/02 Geografia economico-politica

M-PED/01 – Pedagogia generale e sociale

M-PED/02 – Storia della pedagogia

M-STO/01 - Storia medievale M-STO/02 - Storia moderna

M-STO/03 – Storia dell'Europa orientale M-STO/04 - Storia contemporanea M-STO/06 - Storia delle religioni. M-STO/07 - Storia del cristianesimo e delle chiese

M-STO/08- Archivistica, Bibliografia e Biblioteconomia

M-STO/09 - Paleografia e diplomatica

SECS-P/12 - Storia economica

SPS/02 - Storia delle dottrine politiche SPS/03 - Storia delle istituzioni politiche SPS/05 – Storia e istituzioni delle Americhe

SPS/06 - Storia delle relazioni internazionali

SPS/07 – Sociologia generale SPS/13 - Storia e istituzioni dell'Africa SPS/14 - Storia e istituzioni dell'Asia

Per i laureati che non possiedono i requisiti sopra indicati l'ammissione al Corso di Laurea Magistrale è subordinata alla valutazione di una Commissione che verifica, tramite esame preliminare delle certificazioni presentate ed eventuale ammissione a un successivo colloquio, il possesso delle conoscenze e delle competenze necessarie.

Qualora la Commissione ritenga sufficiente il livello delle conoscenze e competenze del laureato, esprime un giudizio di idoneità, che consente l'ammissione alla prova di verifica dell'adeguatezza della personale preparazione.

2) Verifica della preparazione personale

Una volta verificati i requisiti curriculari, una commissione nominata dal Consiglio di corso di studio verificherà l'adeguatezza della personale preparazione del candidato, che è da considerarsi assolta qualora il laureato sia in possesso di un diploma di laurea conseguito con una votazione uguale o superiore a 100/110. Per gli altri candidati, la verifica si baserà su un colloquio orale. L'esito della verifica potrà essere uno dei seguenti: - iscrizione incondizionata alla laurea magistrale; - iscrizione alla laurea magistrale condizionata all'accettazione di specifiche prescrizioni, consistenti in un piano di studi personalizzato per armonizzare le proprie competenze con il percorso prescelto; - non accettazione motivata della domanda di iscrizione, con indicazione delle modalità suggerite per l'acquisizione dei requisiti mancanti.


 

/ LINGUE E CULTURE MODERNE

- Classe L-11 delle lauree in Lingue e culture moderne – Lingue e culture straniere occidentali e orientali

REQUISITI TRIENNIO

Se lo studente presenta un voto di uscita dalla maturità uguale o superiore ai 70/100esimi (comunicato con autocertificazione propria al momento dell’immatricolazione) la verifica della preparazione in accesso è data per acquisita.
Nel caso di voto inferiore, gli studenti sono tenuti a frequentare, entro il primo anno di corso, 20 ore di Esercitazioni pratiche di Lingua italiana. L'obbligo formativo degli studenti predetti si considererà superato con la frequenza di almeno il 75% delle ore previste. La frequenza sarà certificata tramite la firma dello studente su moduli predisposti all’uopo e inviati alla Segreteria studenti a cura del docente
Lo studente che non è in possesso dei requisiti stabiliti per l'accesso non potrà sostenere gli esami a partire dall'anno accademico successivo a quello di immatricolazione (dal 30 novembre), senza aver prima assolto agli obblighi formativi assegnatigli. Gli eventuali esami sostenuti oltre tale termine saranno annullati di ufficio.

Il possesso delle adeguate conoscenze preliminari nelle lingue straniere viene chiesto per la sola lingua inglese e viene accertato tramite la presentazione di un certificato, conseguito non più di 24 mesi prima, attestante il raggiungimento del livello B1, oppure - per chi non può produrre un certificato - tramite test orientativo all'inizio del primo anno.

I certificati riconosciuti, con relativo punteggio minimo, sono:
Cambridge ESOL: PET with Merit
IELTS: band 5
TOEFL iBT: 65
TRINITY (solo ISE, o Integrated Skills Exam): ISE (II)

Il test orientativo è scritto e verte sullo Use of English (grammatica, lessico: domande chiuse a scelta multipla e a completamento) e sulla Reading comprehension (brano con domande aperte). Allo studente che non raggiunga il livello B1 nel test verrà attributo un obbligo formativo aggiuntivo (OFA), di norma colmato con la frequenza del corso propedeutico (40 ore, intensivo) tenuto dai lettori di madrelingua durante la prima metà del 1° semestre. La frequenza di almeno 75% delle ore previste sarà certificata tramite la firma dello studente su moduli predisposti all'uopo e inviati alla Segreteria studenti a cura del docente.
Lo studente che non è in possesso dei requisiti stabiliti per l'accesso, non potrà sostenere gli esami a partire dall'anno accademico successivo a quello di immatricolazione (dal 30 novembre), senza aver prima assolto agli obblighi formativi assegnatigli. Gli eventuali esami sostenuti oltre tale termine saranno annullati di ufficio.


- Classe LM-37 delle lauree magistrali in Lingue e letterature moderne europee e americane – Lingue, culture e traduzione letteraria

REQUISITI MAGISTRALE

Per gli studenti in possesso di titolo di laurea triennale conseguito nella Classe L-11, l'accesso è diretto a meno che lo studente non abbia intenzione di cambiare lingua: in tal caso si applicano le disposizioni elencate qui di seguito per gli studenti in possesso di altro titolo di studio.

Per gli studenti in possesso di diplomi di laurea di vecchio e nuovo ordinamento non contemplati nel punto precedente, il possesso di requisiti curriculari viene verificato, ai sensi e per gli effetti del Decreto 22 ottobre 2004, n. 270, art. 6, dalla Commissione Pratiche Studenti nell'ambito dell'esame delle pratiche stesse con modalità definite nel Regolamento didattico della Classe Unificata delle Lauree in Lingue e culture moderne. In particolare verrà accertato che nel curriculum studiorum della laurea triennale in possesso dello studente siano stati acquisiti almeno 102 CFU così ripartiti:

- almeno 9 CFU per quanto pertiene i settori scientifico disciplinari:
L-LIN/01 Glottologia e linguistica
L-LIN/02 Didattica delle lingue moderne

- almeno 9 CFU per quanto pertiene i settori scientifico disciplinari:
L-FIL-LET/09 Filologia e Linguistica Romanza
L-FIL-LET/10 Letteratura italiana
L-FIL-LET/11 Letteratura italiana contemporanea
L-FIL-LET/12 Linguistica italiana
L-FIL-LET/13 Filologia della letteratura italiana
L-FIL-LET/14 Critica letteraria e letterature comparate
L-FIL-LET/15 Filologia germanica
L-LIN/21 Slavistica [Filologia slava]

- almeno 48 CFU (24 nella prima lingua [europea] + 24 nella seconda lingua) per quanto pertiene i settori scientifico disciplinari:
L-LIN/04 Lingua e traduzione - Lingua francese
L-LIN/07 Lingua e traduzione - Lingua spagnola
L-LIN/12 Lingua e traduzione - Lingua inglese
L-LIN/14 Lingua e traduzione - Lingua tedesca
L-LIN/21 Slavistica (Lingua e traduzione russa)
L-OR/12 Lingua e letteratura araba (Lingua e traduzione araba) – [solo 2^ lingua]
L-OR/21 Lingue e letterature della Cina e dell'Asia sudorientale (Lingua e traduzione cinese) – [solo 2^ lingua]

- almeno 36 CFU (18 nella prima letteratura [europea] + 18 nella seconda letteratura) per quanto pertiene i settori scientifico disciplinari:
L -LIN/03 Letteratura francese
L-LIN/05 Letteratura spagnola
L-LIN/10 Letteratura inglese oppure L-LIN/11 Lingue e letterature angloamericane (settori equipollenti ai sensi del parere CUN del 26-7-2017)
L-LIN/13 Letteratura tedesca
L-LIN/21 Slavistica [Letteratura russa]
L-OR/12 Lingua e letteratura araba (Letteratura araba) – [solo 2^ letteratura]
L-OR/21 Lingue e letterature della Cina e dell'Asia sudorientale (Letteratura cinese) – [solo 2^ letteratura]

Lo studente deve scegliere come lingue e letterature curriculari quelle per le quali è in possesso dei requisiti di accesso

Il possesso dei requisiti richiesti in accesso viene verificato dalla Commissione Pratiche Studenti nell’ambito dell’esame delle pratiche stesse; gli eventuali debiti formativi dovranno essere colmati sostenendo esami di attività formative triennali attivate nei succitati settori.

Gli studenti in possesso di un titolo di studio straniero che non prevede una votazione finale, oppure per il quale non è possibile convertire il voto in centodecimi, dovranno sottoporre alla Commissione preposta il curriculum dettagliato del loro percorso universitario; qualora tale curriculum non sia disponibile, sarà necessario verificare l'adeguatezza della loro preparazione personale tramite colloquio. Tale colloquio verterà sulle conoscenze critico-letterarie delle due letterature, e sulle competenze linguistiche delle due lingue per le quali si chiede l'ammissione al Corso di laurea magistrale (i livelli linguistici richiesti per le singole lingue sono i medesimi riportati più sopra). Qualora la Commissione ritenga adeguata la preparazione personale del/la laureato/a, esprime un giudizio di idoneità, che consente l'immatricolazione al Corso di Studio.

Lo studente non potrà sostenere esami e conseguentemente acquisire crediti formativi nel corso di laurea magistrale né ottenere certificazioni relativamente a tale iscrizione fino al superamento dei debiti formativi assegnatigli. Gli eventuali esami sostenuti verranno annullati d’ufficio.

VERIFICA DELLA PERSONALE PREPARAZIONE

Per gli studenti in possesso di titolo di laurea triennale nella Classe L-11, conseguito con una votazione finale pari o superiore a 100/110 – purché in possesso dei requisiti curriculari – la verifica della personale preparazione si intende superata.

Per i laureati della stessa Classe che abbiano conseguito una votazione inferiore a 100/110 e per i laureati provenienti da tutte le altre Classi – purché in possesso dei requisiti curriculari indicati - la verifica si intende superata se la media (ponderata) dei voti degli esami sia pari o superiore a 24/30 per ciascuno dei gruppi di esami indicati di seguito:

(i) Lingua e traduzione 1^ lingua;
(ii) Lingua e traduzione 2^ lingua.

Gli studenti che non soddisfino questi criteri possono essere ammessi qualora siano in possesso di certificazioni linguistiche riconosciute dalla Classe attestanti il raggiungimento dei seguenti livelli:

lingue inglese e spagnola: C1
lingue francese, tedesca e russa: B2
lingua araba: B1
lingua cinese: HSK4

ISCRIZIONE CONDIZIONATA
La preparazione personale degli studenti che abbiano effettuato un'iscrizione condizionata (iscritti ad un corso di laurea o post lauream nella condizione di poter conseguire il titolo finale entro l'ultima sessione dell'anno accademico precedente) sarà verificata solo una volta che essi siano in possesso del suddetto diploma di laurea.


 

/ MEDIAZIONE LINGUISTICA

- Classe L-12 delle lauree in Mediazione linguistica - Discipline della mediazione linguistica

REQUISITI TRIENNIO

Conoscenze richieste per l'accesso

Per l'ammissione al corso di laurea in Discipline della mediazione linguistica - L 12 si applicano le disposizioni previste dall'art. 6, c. 1 del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270.

Modalità di ammissione

Per l'ammissione al Corso di laurea in Discipline della mediazione linguistica è richiesta una solida preparazione di base tale da favorire un agevole accostamento ai contenuti e ai lessici peculiari dei saperi disciplinari previsti dal Corso, oltre a capacità molto buone di espressione linguistica, e di analisi e sintesi di testi di complessità medio-alta.

La verifica della preparazione specifica relativa agli insegnamenti caratterizzanti il Cdl avviene nelle seguenti modalità:

1) per le lingue straniere francese, inglese, spagnolo e tedesco è richiesta una competenza in ingresso pari al livello B1 del Quadro comune europeo, che viene accertata tramite un test d'ingresso;

2) per la lingua italiana si richiede un adeguato livello di conoscenza delle strutture morfo-sintattiche e del lessico, che sarà accertato tramite un test d'ingresso.

I summenzionati accertamenti sono obbligatori solo per gli studenti in possesso di un diploma di maturità con una votazione inferiore a 70/100; per tali studenti gli obblighi formativi si intenderanno colmati nel caso in cui risultino superati con esito positivo i test di lingua italiana e di almeno una fra le seguenti lingue: francese, inglese, spagnolo, tedesco.

I test d'ingresso in programma nel mese di settembre verranno ripetuti nei mesi di gennaio e giugno dell’anno successivo. Al termine di ogni prova, il docente trasmetterà alla Segreteria studenti l'elenco degli studenti risultati idonei al test. Lo studente che non avrà superato le verifiche summenzionate, e non avrà dunque assolto agli obblighi formativi, non potrà sostenere gli esami a partire dall'anno accademico successivo a quello di immatricolazione. Gli eventuali esami sostenuti oltre tale termine saranno annullati di ufficio.

Le procedure dei test sono gestite dal Centro Linguistico di Ateneo (C.L.A.) attraverso la piattaforma Moodle. Date, sedi, modalità d’iscrizione e altre informazioni sullo svolgimento dei test sono comunicate nella home page del sito di  Mediazione linguistica (http://mediazione.unimc.it/it/ ) all’interno della sezione AVVISI.

Le docenti responsabili per ciascuna sezione linguistica sono le seguenti: prof.ssa Schiavone (lingua francese),  prof.ssa Raffi (lingua inglese), prof.ssa Barchiesi (lingua spagnola), prof.ssa Nardi (lingua tedesca) e prof.ssa Geddes da Filicaia (lingua italiana).

Le seguenti certificazioni linguistiche internazionali per le lingue francese, inglese, spagnola e tedesca che esonerano gli studenti altrimenti tenuti ad effettuare il test d’ingresso (diploma di maturità con una votazione inferiore a 70/100) dovranno essere consegnate al docente di riferimento di lingua durante i loro orari di ricevimento:

Lingua francese: Alliance Française  DELF B1 e livelli superiori

Lingua inglese: University of Cambridge  PET e livelli superiori

Lingua spagnola: Istituto Cervantes DELE livello B1 e livelli superiori

Lingua tedesca: Goethe Institut  B1 e livelli superiori.

Ai fini del riconoscimento, le certificazioni indicate hanno la validità di due anni a partire dalla data del conseguimento.

- Classe LM-38 delle lauree magistrali in Lingue moderne per la comunicazione e la cooperazione internazionale – Lingue moderne per la comunicazione e la cooperazione internazionale

REQUISITI MAGISTRALE

Per l'ammissione al corso di laurea magistrale in Lingue moderne per la comunicazione e la cooperazione internazionale - LM 38 si applicano le disposizioni previste dall'art. 6, c. 2 del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270 ("per essere ammessi ad un corso di laurea magistrale occorre essere in possesso della laurea o del diploma universitario di durata triennale, ovvero di un altro titolo di studio conseguito all'estero riconosciuto idoneo").

Norme e requisiti per l’accesso

  1. Gli studenti in possesso di titolo di laurea triennale nella Classe​ L-12 e nella Classe ​3 che abbiano conseguito la laurea con una votazione finale pari o superiore a 100/110,​ possono iscriversi alla laurea LM-38 tramite accesso diretto (Iscrizione e carriera) senza sostenere colloqui di verifica della preparazione personale.
  2. Gli studenti in possesso di titolo di laurea triennale nella Classe​ L-12 e nella Classe ​3 che abbiano conseguito una votazione inferiore a 100/110, e gli studenti in ​possesso di titolo di laurea triennale nella Classe​ L-11 a prescindere dalla votazione conseguita, possono iscriversi alla laurea LM-38 tramite accesso indiretto. Pertanto lo studente è tenuto ad effettuare una pre-iscrizione (quando e come pre-iscriverti e immatricolarti) che gli darà accesso ai colloqui di verifica della preparazione personale; solo il superamento dei colloqui consentirà agli studenti di procedere all’effettiva immatricolazione.
  3. Gli studenti in possesso di titolo di laurea triennale di qualsiasi altra Classe attualmente in vigore o di una delle Classi degli ordinamenti previgenti ritenuti equivalenti (diverse da L-12, 3 e L-11) potranno accedere alla laurea LM-38 tramite accesso indiretto. Pertanto lo studente è tenuto ad effettuare una pre-iscrizione (quando e come pre-iscriverti e immatricolarti) sulla base della quale sarà sottoposto alla verifica dei requisiti curricolari obbligatori (ovvero: 18 CFU nel settore della prima Lingua e Traduzione; 12 CFU nel settore della seconda Lingua e Traduzione; 6 CFU nel settore della Glottologia e Linguistica L-LIN01) ad opera del competente organo didattico. Solo l’accertamento del possesso dei predetti requisiti e il successivo superamento dei colloqui di verifica della preparazione personale consentiranno agli studenti di procedere all’effettiva immatricolazione.
  4. Gli studenti che abbiano effettuato un’iscrizione condizionata (iscritti ad un corso di laurea o post lauream nella condizione di poter conseguire il titolo finale entro l'ultima sessione dell'anno accademico precedente  (quando e come pre-iscriverti e immatricolarti) sosterranno i colloqui solo una volta in possesso del diploma di laurea.

 

Modalità del colloquio di verifica della preparazione personale

I colloqui di verifica della preparazione personale del candidato vertono sulla valutazione delle competenze linguistiche di comprensione e produzione orale delle due lingue per le quali si chiede l’ammissione al Corso di laurea magistrale.

Le medesime competenze si intendono richieste anche per gli studenti che si iscrivano con accesso diretto, pur senza obbligo preventivo di verifica. Sarà cura degli studenti iscritti con accesso diretto scegliere come lingue del percorso di laurea Magistrale quelle per le quali abbiano la relativa competenza richiesta.

Al candidato sarà presentato un testo scritto in lingua straniera, per ciascuna lingua, su un argomento di attualità internazionale, che dovrà essere riassunto oralmente e discusso nelle due lingue straniere per le quali si chiede l’ammissione al Corso, con i membri della Commissione individuati dal Consiglio unificato di Mediazione linguistica.

Per ogni anno accademico sono previste tre sessioni per i colloqui, nei mesi di settembre, novembre, aprile dell’anno successivo. L’accesso ai colloqui è consentito nelle tre sessioni previste. In caso di esito negativo del colloquio, lo stesso potrà essere sostenuto nuovamente nelle date successive.

Per ogni sessione prevista, il calendario dei colloqui è pubblicato nel sito del Corso di laurea alla sezione Avvisi (http://mediazione.unimc.it/it/site-news/avvisi/avvisi).

Lo studente che intenda sostenere i colloqui è tenuto a rispettare i seguenti passaggi:

  • Prima dei colloqui: deve iscriversi nella apposita lista cartacea, secondo le istruzioni che troverà nell’avviso, fornendo i dati richiesti e indicando le due lingue per le quali intenda svolgere il colloquio.
  • Al momento di ogni colloquio: deve presentarsi munito di - idoneo documento di riconoscimento;
    - una copia cartacea in originale del “modulo di identificazione candidato” (scaricabile a questo link); debitamente compilato e firmato, da consegnare a ogni al docente di ognuna delle due lingue per cui sostiene il colloquio;
    - copia cartacea del certificato di laurea in carta semplice con elenco degli esami sostenuti, da consegnare a ogni al docente di ognuna delle due lingue per cui sostiene il colloquio.
  • Dopo i colloqui: è tenuto a consultare la pagina Avvisi del sito, dove verrà pubblicato l’esito dei colloqui, dopo che, al termine dei singoli colloqui, la commissione si sarà riunita in seduta plenaria e avrà formulato i i relativi giudizi complessivi di ammissione. Gli studenti che risulteranno ammessi potranno procedere all’immatricolazione.