Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sezioni
Home Ricerca Laboratori e centri di ricerca Studio delle utopie (CISU)

Studio delle utopie (CISU)

Centro di ricerca interuniversitario

Tipologia: Centro interuniversitario

Sede: Università degli Studi di Macerata – Dipartimento di Studi Umanistici

Istituzione: 20/09/2019

Unità di ricerca aderenti:
-    l’Università degli Studi di Macerata – Dipartimento di Studi umanistici;
-    l’Università degli Studi di Cassino e del Lazio meridionale – Dipartimento di Scienze umane, sociali e della salute;
-    l’Università del Salento – Dipartimento di Studi umanistici;
-    l’Università degli Studi di Roma 3 – Dipartimento di Scienze della Formazione;
-    l’Università degli Studi di Milano – Dipartimento di Lingue e letteratura straniere;
-    l’Università LUMSA di Roma – Dipartimento di Scienze umane;
-    l’Università del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro” – Dipartimento di Studi umanistici;
-    l’Università degli Studi di Trento – Dipartimento di Lettere e Flosofia;

Finalità:

Il Centro, constatata la necessità di promuovere e qualificare gli studi sull’utopia in tutti i campi della conoscenza e nelle applicazioni scientifiche, politiche, sociali, economiche e tecnologiche, nasce con lo scopo di:

1)     promuovere lo studio delle espressioni del pensiero utopico con attenzione multidisciplinare, in particolare per le istanze politiche di riforma, rinnovamento, progettazione sociale;

2)     promuovere, attraverso opera di formazione dei quadri intellettuali e professionali, la diffusione di una contemporanea “cultura dell’utopia”, intesa quale peculiare istanza e pratica di avanzamento della giustizia, dei diritti fondamentali, del benessere e della pace, nella direzione del superamento dei pregiudizi che possono separare popoli, gruppi sociali e persone.

2. Nel perseguire tali finalità, il Centro si propone di promuovere accordi di collaborazione scientifica con gli altri istituti universitari di ricerca italiani ed europei, tenendo presente l’attuale sviluppo della ricerca in questo settore, e di collaborazione culturale con le associazioni scientifiche che studiano l’argomento nel mondo.

3. Tra le attività del Centro è prevista sia la pubblicazione delle ricerche in atto in una rivista, sia la discussione e la diffusione dei risultati attraverso l’organizzazione di seminari e convegni nazionali e internazionali, con la partecipazione di studiosi ed esperti.